Allergia agli arachidi, in arrivo un nuovo rivoluzionario farmaco: anche chi è allergico potrà mangiarli

E’ quasi pronto. Si tratta un nuovo trattamento per chi è allergico alle arachidi. Questi soggetti, infatti, si ritrovano spesso accidentalmente ad essere esposti a questi alimenti presenti in molti preparati, industriali e non. E le conseguenze possono anche essere letali se lo shock anafilattico si rivela essere grave. Si tratta di una immunoterapia orale, presentata al meeting dell’American College of Allergy, Asthma and Immunology e descritta sulla rivista ‘New England Journal of Medicine‘. I risultati degli studi della Aimmune Therapeutics, che hanno previsto la somministrazione graduale del trattamento ‘scudo’ a base di polvere di proteine ??di arachidi, mostrano che alcuni pazienti allergici non solo sono protetti dall’ingestione casuale di questo alimento, ma arrivano a costruirsi una tolleranza alle noccioline nel tempo.

Siamo entusiasti della possibilità di aiutare soprattutto bambini e adolescenti allergici alle arachidi a proteggersi dai rischi che corrono“, dice l’allergologo Stephen Tilles, coautore dello studio e consulente di Aimmune. “Due terzi delle persone coinvolte nello studio sono riuscite a tollerare l’equivalente di due noccioline al giorno dopo 9-12 mesi di trattamento – descrive – e metà dei pazienti ha tollerato l’equivalente di ben quattro noccioline”. La speranza è di ottenere l’autorizzazione per il prodotto nella seconda metà del 2019.