Allerta Meteo Estofex, il “Ciclone di Neve” porta anche forte scirocco al Sud: violenti temporali, grandine e tornado nelle prossime ore

MeteoWeb

Allerta Meteo – Estofex (European Storm Forecast Experiment) ha appena lanciato un pesante avviso per alcune parti dell’Italia. Livello di allerta 1 e 2 per alcune parti del Mediterraneo centrale per alluvioni lampo (soprattutto nella metà settentrionale) e per grandine di grandi dimensioni, tornado e forti raffiche di vento, in particolare per la metà meridionale. Le allerte si intendono formalmente valide fino alle 7 (ora italiana) di domani, 20 novembre.

Un forte modello a blocco è in pieno svolgimento sull’Europa. L’alta pressione è centrata sul Mar di Norvegia. Sul suo lato meridionale, una zona di basso geopotenziale a 500hPa si allunga dal Golfo di Biscaglia verso l’Ucraina e oltre. Il suo centro si trova sulla Francia e mantiene una lenta traiettoria verso ovest. Un ampio getto di aria fredda da nord-est verso l’Europa continentale e l’aria calda e umida sul Mediterraneo rafforzano una zona baroclina lungo la quale si sviluppano diversi cicloni, soprattutto sul Mediterraneo settentrionale, le coste dell’Ucraina e il Portogallo settentrionale. Il primo è quello di maggior interesse, poiché sul suo settore caldo sul Mediterraneo centrale si sviluppa una robusta sovrapposizione di CAPE e shear verticale del vento.

Mediterraneo centrale

Il ciclone superficiale è centrato in prossimità della Sardegna. Il suo fronte caldo si spinge verso nord sull’Italia centrale e sui Balcani. Nel suo settore caldo, un forte flusso da sud-ovest porta un Elevated Mixed Layer dal Sahara verso il Mediterraneo e abbondante umidità al di sotto di esso. Dalla notte di oggi, lunedì 19 novembre, il CAPE a sud e ad est della Sicilia probabilmente supererà i 1000J/Kg. Tuttavia, per queste aree i modelli mostrano l’inizio dell’attività convettiva solo alla fine del periodo indicato.

La convezione sarà invece più probabile a nord, dove diverse tempeste si svilupperanno a ovest della Sardegna, sul Tirreno e sullo Ionio e poi si organizzeranno con la possibilità di evolvere in un Sistema convettivo a mesoscala. Soprattutto in prossimità del fronte caldo e in generale lungo le coste affacciate ad ovest del Sud Italia e dopo dei Balcani occidentali, precipitazioni intense e alluvioni lampo diventeranno il rischio principale. Le tempeste includeranno probabilmente supercelle e potrebbero provocar qualsiasi tipo di evento meteorologico avverso, come grandine di grandi dimensioni e qualche tornado.

Il tempo e la posizione dei nuclei convettivi sul mare aperto che potrebbero poi portare maltempo sulle aree costiere sono ancora incerti, motivo per il quale Estofex ha optato per un livello di allerta 1. Tuttavia, i modelli WRF e MOLOCH indicano la maggior probabilità che un Sistema convettivo a mesoscala si sviluppi sulla Calabria (o appena ad est) nelle ore serali e che si muoverà verso l’Albania meridionale nel corso della notte. Questa impostazione giustifica il livello di allerta 2 lanciato da Estofex.

Attenzione, dunque, al maltempo che potrebbe colpire il Centro e il Sud Italia nelle prossime ore. Ecco le pagine utili per seguire la situazione meteo in tempo reale:

Previsioni Meteo, bollettini, allerte e notizie di scienza con l’APP di MeteoWeb per iPhone e iPad: click qui per scaricarla dall’App Store

Previsioni Meteo, bollettini, allerte e notizie di scienza con l’APP di MeteoWeb per tutti i dispositivi Android: click qui per scaricarla da Google Play

allerta meteo estofex 19 20 novembre