Cancro: biostampante in 3D coltiva tumori per la ricerca

La start-up Inventia ha sviluppato una biostampante 3D che può produrre cellule umane, consentendo di coltivare tumori realistici per testare farmaci anticancro.
Rastrum” è una stampante che sfrutta il principio della tecnologia a getto d’inchiostro per produrre cellule e può allo stesso tempo condurre esperimenti.

Inventia ha potuto realizzare il dispositivo grazie al sostegno finanziario ricevuto dal colosso australiano del software Atlassian, il cui cofondatore Scott Farquhar ha dichiarato di aver investito nel progetto perché molti laboratori di ricerca sui farmaci hanno bisogno di nuova tecnologia.