Cancro al pancreas, città illuminate di viola il 15 novembre

Le città italiane si illuminano anche quest’anno di viola il 15 novembre per accendere i riflettori sul tumore al pancreas, ‘killer silenzioso‘ ancora troppo poco conosciuto che in Italia, ogni anno, colpisce oltre 13 mila persone e che, si stima, nel 2030 sarà la seconda causa di morte per neoplasia al mondo. L’iniziativa è parte della campagna di sensibilizzazione internazionale “Facciamo luce sul tumore al pancreas”, promossa dall’associazione ‘Nastro Viola’ con la collaborazione di Fondazione Nadia Valsecchi Onlus, associazione Oltre la ricerca e associazione My Everest onlus. L’idea alla base della campagna – spiegano gli organizzatori – è quella che con gesti anche semplici si possa modificare la storia naturale di questa neoplasia che ancora, a cinque anni dalla diagnosi, ha una mortalità stimata del 90%.
Il motto della campagna è “Demand Better – Chiedi di meglio”, che racchiude in sé le richieste delle associazioni, tra le quali un trattamento migliore del tumore che garantisca la sopravvivenza; ottenere attenzione verso una neoplasia considerata erroneamente rara ma che i dati mostrano in forte crescita; attrarre investimenti da concentrare nella ricerca (al momento si stima che solo il 2% dei finanziamenti per la ricerca a livello europeo sono destinati allo studio di questo tumore), diffondere informazioni corrette riguardanti sintomi e trattamenti.
Tra le singole iniziative promosse dalle associazioni l’incontro nazionale, che anche quest’anno si terrà a Verona il 16 novembre nella sala convegni del Palazzo della Gran Guardia di Piazza Bra. Si tratta di un’intera giornata aperta a chiunque fosse interessato per fare il punto sulla ricerca, sulle terapie, sulle cure e sugli aspetti legati alla prevenzione, alla diagnosi e all’alimentazione che ruotano attorno a questo tumore. C’è ancora tempo per aderire alla campagna – ricordano gli organizzatori – Tutti possono inoltrare la domanda al proprio Comune oppure a un ente pubblico o privato che metta a disposizione della causa un elemento del proprio patrimonio artistico e architettonico su cui accendere una luce viola. Per richiedere la lettera di adesione si può inviare una mail all’indirizzo info@nastroviola.org.