La Generazione Z è la più ansiosa: la maggioranza dei giovani ammette di essere preoccupata per qualcosa nella propria vita

Un nuovo report di Kaspersky Lab ha dimostrato che, fino ad oggi, la Generazione Z è la più ansiosa: la maggioranza dei giovani ammette di essere preoccupata per qualcosa nella propria vita, ma ciononostante la maggior parte di loro non si rivolge ad un professionista in grado di aiutarli ad affrontare queste preoccupazioni. Kaspersky Lab, in linea con il suo impegno a livello globale di trasformare l’insicurezza in sicurezza, attraverso la nuova campagna #AndOwningIt ha unito le forze con The Mix, un’associazione benefica digitale per i giovani, per aiutare i ragazzi di tutto il mondo ad affrontare le proprie insicurezze e mostrargli che non sono barriere che ostacolano la felicità.

Con il loro mondo dominato dalle notizie online e dai social media, quasi la metà della Generazione Z (giovani di età compresa tra i 13 e i 23 anni) ha dichiarato di sentirsi più ansiosa per il proprio aspetto che per le prospettive di carriera, per il denaro, il terrorismo e l’essere bullizzati.

Lo studio ha rivelato che queste sensazioni di ansia o preoccupazioni possono avere un impatto sul comportamento dei giovani, incluso il modo in cui si approcciano ai social media. Ad esempio, è abbastanza comune per la Generazione Z creare una percezione più artefatta o perfetta della propria immagine. La maggior parte dei giovani impiega anche mezz’ora a modificare le proprie immagini o video prima di pubblicarli sui social media, per creare un’immagine impeccabile.

Un altro dato importante riguarda il fatto che le ragazze sono più insicure dei ragazzi, poiché si sentono molto più preoccupate per il loro aspetto rispetto ai ragazzi. Quasi il doppio del numero di ragazze della Generazione Z, rispetto ai ragazzi, ammette anche di cambiare le proprie abitudini alimentari (come mangiare in modo eccessivo o astenersi dal mangiare) a causa delle ansie legate all’apparenza. I consigli su come migliorare il proprio corpo e i contenuti legati al fitness, sempre più presenti sui social media, fanno sentire le ragazze peggio di quanto si sentano i ragazzi e in particolare, le giovani, hanno ammesso di non aver preso parte ad un evento nell’ultimo anno a causa dell’ansia sociale.

Inoltre ciò che rivela il report è che la Generazione Z non cerca aiuto su cosa fare quando si sente in ansia. La maggior parte dei giovani non si fa visitare da uno specialista per un consiglio su come affrontare le proprie ansie e quindi molti giovani, quando sono in crisi, non sanno come affrontare i loro problemi.

Per far fronte a questo problema, Kaspersky Lab ha unito le forze con The Mix, un’associazione benefica digitale che supporta persone sotto i 25 anni e ha lanciato una nuova campagna per trasformare i dubbi della Generazione Z in certezze. Questa nuova campagna – #AndOwningIt – mira ad aiutare i giovani a condurre una vita più felice offrendogli la capacità di comprendere le cose che li fanno sentire insicuri e permettendo loro di rendersi conto che queste insicurezze non sono ostacoli per la felicità. Perché? Perché il primo passo per trasformare l’insicurezza in una forza è ammetterla.

La campagna sarà supportata da t-shirt personalizzate, che raffigurano le insicurezze più comuni che i giovani hanno, incoraggiandoli ad accettare le proprie insicurezze e iniziare a parlarne. Tutti i profitti derivanti dalla vendita delle magliette andranno a The Mix.

Chris Martin, CEO di The Mix, ha dichiarato: “In tutto il mondo ci sono problemi che tutti i giovani della Generazione Z affrontano, ma hanno ancora pregiudizi nel condividere i loro sentimenti e parlare apertamente di “salute mentale”. Sentirsi ansiosi o preoccupati può diventare una causa di isolamento per i giovani – ma la verità è che ci sono molti che affrontano ciò che provano e così facendo si sentono meglio. La nostra nuova campagna aiuterà i giovani a mostrare agli altri che le loro insicurezze non sono ostacoli e l’atmosfera spesso ostile dei social media non deve condizionarli. Siamo lieti di unire le forze con Kaspersky Lab e continuare il nostro importante lavoro per aiutare la Generazione Z ad aprirsi sul tema della “salute mentale” e permettergli di sbocciare. Chiediamo a tutti di accettare l’aspetto della loro vita che gli altri possono criticare, o per il quale sono preoccupati, per diventarne consapevoli e per dimostrare che non ci sono limiti per diventare sicuri di sé stessi e avere successo”.

Kaspersky Lab e The Mix invitano i giovani della Generazione Z, insieme ai loro amici, a unirsi alla conversazione sui social media con l’hashtag #AndOwningIt e ad acquistare una maglietta per mostrare il loro sostegno.

Morten Lehn, General Manager Italy di Kaspersky Lab, ha dichiarato: “Per molti anni, Kaspersky Lab ha aiutato famiglie e aziende a combattere la scarsa sicurezza online e a rimanere al riparo dalle minacce informatiche. Ora vogliamo aiutare i giovani di tutto il mondo a trasformare le loro insicurezze in certezze e a superare le ansie della vita reale, mentre cercano di farsi strada in un’era digitale che nessun’altra generazione ha mai affrontato prima. E inoltre aiutarli ad affrontare il timore di non essere in grado di avere successo e felici a causa di circostanze che sono dentro e fuori dal loro controllo. Questa campagna aiuterà la Generazione Z a capire che queste barriere sono solo dentro di loro e solo nelle loro mani c’è la forza per superare queste insicurezze e possederle”.

Per questo studio, Kaspersky Lab ha intervistato 1.003 ragazzi e ragazze tra i 13 a 23 anni nel Regno Unito per scoprire di più sulle loro insicurezze e su ciò di cui si sentono più in ansia. Per saperne di più e leggere i risultati del report, è possibile visitare il sito web Kaspersky Lab. Per un aiuto specifico nella lotta all’ansia o ad altre sfide di “salute mentale”, contattare The Mix: le informazioni e il supporto che offrono sono universali e accessibili a livello internazionale