Maltempo, altri 600 alberi abbattuti dal vento in Lombardia: devastazione sulla strada del Passo Crocedomini nel Bresciano [VIDEO]

Il furioso maltempo di inizio settimana ha fatto strage di alberi ovunque e la maggior parte delle piante si è rivelata un’arma letale a sua volta, uccidendo diverse persone che si trovavano a piedi o in macchina nel posto sbagliato al momento sbagliato. L’ultima triste notizia di questo tipo è arrivata ieri dalla Valle d’Aosta dove due persone hanno perso la vita a seguito dell’impatto di un castagno caduto sulla vettura in cui viaggiavano. Anche le grandi città hanno dovuto fare i conti con piante abbattute come birilli che hanno messo in serio pericolo l’incolumità pubblica.

Per non parlare dei boschi delle Dolomiti che in alcune aree sono completamente rasi al suolo. In Trentino si parla di circa un milione e mezzo di alberi sradicati e sollevati dal vento devastante. Stesse drammatiche immagini che arrivano dalla Lombardia, in particolare dalla provincia di Brescia. Il video che vi riproponiamo in fondo all’articolo mostra le condizioni di una strada del Passo Crocedomini, un valico alpino delle Alpi Centrali situato a 1.892 metri sul livello del mare, a sud del parco dell’Adamello. Si tratta di circa 600 alberi abbattuti dal vento per un disastro simile a quello delle Dolomiti che però sembra attirare meno l’attenzione pubblica rispetto alla controparte più famosa del Trentino. Tra le Alpi lombarde e le Dolomiti è una vera e propria strage di alberi che avrà non solo un profondo impatto economico ma anche ambientale e turistico per l’Italia.

Nei giorni scorsi il Passo Crocedomini era stato chiuso su entrambi i fronti, insieme ai passi Gavia e Vivione.