Maltempo, Ministro Costa: “Basta costruire dove non si può”

L’ambientalismo da salotto di cui parla Salvini è quello che non ha una visione strategica. Che guarda solo all’oggi e mai al domani. Il nostro è il contrario.Guarda al futuro“: lo ha dichiarato il Ministro dell’ambiente Sergio Costa in una intervista a Repubblica. “Non sono i vincoli il problema. Bisogna dire no a chi vuole costruire dove non si può, dove è pericoloso. E dire si quando il sacrificio di un piccolo bene ambientale consenta maggiori tutele per i cittadini. Credo che Conte si riferisse alla seconda cosa, all’equilibrio delle scelte“. “L’Italia è estremamente fragile, si è abusato del territorio e la prevenzione non è mai entrata nei piani di governo. Adesso cambiamo passo. Contro il dissesto abbiamo stanziato oltre 6 miliardi di euro, spendibili subito, 900 milioni a triennio mettendo insieme vari fondi. La cifra è molto più di una promessa…“. “Per fare questo abbiamo avviato fin dall’estate una interlocuzione con i governatori delle Regioni perché loro sono commissari straordinari per il dissesto. Il ministero stanzia i fondi ma tutti gli attori devono portare avanti la propria parte in perfetta sintonia e agli enti locali spetta la progettazione e la realizzazione degli interventi. È la più grande opera pubblica di cui il Paese ha bisogno“. “La gestione corretta del territorio è importantissima. Per questo auspico che la legge sul consumo di suolo, che da troppi anni l’Italia aspetta, arrivi al più presto possibile all’approvazione parlamentare“.