Maltempo in Sicilia, danni e disagi tra Palermo e Agrigento: 100mm di pioggia a Pantelleria

Il maltempo continua a colpire in modo particolarmente pesante la Sicilia sud/occidentale, con piogge torrenziali e violenti temporali soprattutto tra le province di Palermo, Trapani e Agrigento. A Pantelleria negli ultimi tre giorni sono caduti 100mm di pioggia. La situazione resta sotto controllo nel Palermitano. Il Cento coordinamento soccorsi costituito in Prefettura, nel capoluogo siciliano, resta in costante contatto con i Comuni del comprensorio. Centri operativi comunali sono stati attivati ad Altofonte, Bisacquino Campofiorito, Camporeale, Contessa Entellina, Corleone Ficarazzi Lercara Friddi Palazzo Adriano, Petralia Soprana e Polizzi Generosa. Ieri mattina quattro operai forestali regionali sono stati tratti in salvo, mentre durante la notte non si sono registrate criticità, segnalazioni né richieste di intervento ai vigili del fuoco. Per quanto riguarda la viabilità, spiegano dalla Prefettura di Palermo, non risultano problemi relativi alla rete autostradale della provincia. Si conferma maggiormente critica la circolazione sulla strade statali e provinciali dove permane la chiusura della SS 121 dal km 213+900 tra gli svincoli Vicari nord e Manganaro, in corrispondenza del ponte San Leonardo, a causa dell’esondazione dell’omonimo fiume; della statale 118 al km 44+600 per dissesto del corpo stradale; della statale 188 al km 124 per smottamento del terreno lato monte; e del ponte San Giuseppe sulla provinciale 84 dal km 1+400 al km 1+560, già interessato da una limitata circolazione. “Dal monitoraggio delle dighe, attraverso i tecnici responsabili dei singoli invasi, non sono emerse – si legge nella nota della prefettura – criticita’. Attualmente e’ in corso da parte dei Vigili del Fuoco, nel territorio del Comune di Caccamo, un’operazione di recupero di tre persone rimaste isolate in una fattoria a causa del cattivo stato delle vie d’accesso alla stessa. Ove le condizioni meteo lo consentiranno e’ previsto l’impiego di un elicottero”.

Le forti piogge che interessano da ieri la Sicilia hanno causato nelle ultime ore l’erosione della massicciata ferroviaria fra le stazioni di Montemaggiore e Roccapalumba, sulla linea Palermo – Agrigento. La circolazione ferroviaria sarà sospesa dalle 13 alle 17 per consentire ai tecnici di Rete ferroviaria italiana (Gruppo FS Italiane) il ripristino dell’infrastruttura. Durante l’interruzione, saranno cancellati i seguenti treni: regionale 3898 (Agrigento – Palermo): in partenza da Agrigento alle 13.15; regionale 3900 (Agrigento – Palermo): in partenza da Agrigento alle 14.15; regionale 3932 (Palermo – Agrigento): in partenza da Palermo alle 15.47; regionale 3934 (Palermo – Agrigento): in partenza da Palermo alle 16.47. Non saranno attivati servizi sostitutivi con autobus per la contemporanea impraticabilità delle strade. Sempre a causa del maltempo, è ancora sospesa la circolazione ferroviaria sulle relazioni Caltanissetta centrale – Caltanissetta Xirbi, Caltanissetta centrale – Imera, Caltanissetta Xirbi – Mimiani, Vallelunga – Marcatobianco e Motta – Imera, linee Palermo – Catania e Caltanissetta – Gela. Per garantire la mobilità Trenitalia ha istituito servizi sostituivi con autobus. Una cinquantina i tecnici di Rfi, al lavoro da ieri su tutte le linee interessate dal maltempo, sono impegnati nella verifica delle condizioni dell’infrastruttura ferroviaria e nei lavori di ripristino delle condizioni di sicurezza della circolazione ferroviaria.