Salute: un italiano su 5 ha provato l’agopuntura

La pratica dell’agopuntura è ormai consolidata anche nel nostro Paese, dopo la diffidenza iniziale, e l’aver potuto organizzare il congresso in Italia, dove ormai una persona su cinque ha provato almeno una volta, è un riconoscimento ad una attività che dura da 40 anni“, spiega Franco Menichelli, vicepresidente della Federazione Mondiale delle Societa’ della Medicina Cinese (Wfcms) in riferimento al congresso Mondiale della Medicina Tradizionale Cinese organizzato per la prima volta a Roma.
Una sessione sara’ dedicata ad ‘agopuntura e oncologia’, e diverse applicazioni di questa pratica in aggiunta alle terapie tradizionali. Al congresso interverranno 600 delegati da 60 Paesi, spiega Menichelli, “un segno di quanto anche a livello mondiale questa disciplina stia facendo grandi passi, con moltissimi studi pubblicati su riviste scientifiche. L’ultima applicazione in ordine di tempo che si sta investigando ad esempio e’ come aiuto all’infertilita’ nelle coppie che si stanno sottoponendo ad una fecondazione assistita“.