Salute: grazie a vaccini evitate 70mila morti in Italia in un secolo

Ieri a Roma si è tenuta la XIII Edizione del Forum Meridiano Sanità durante la quale è stato presentato il Rapporto annuale Meridiano Sanità elaborato da The European House – Ambrosetti.

Secondo il Meridiano Sanità Index – che ha l’obiettivo di fornire una valutazione multidimensionale delle performance del sistema sanitario attraverso un confronto con i principali Paesi europei – considerando lo stato di salute della popolazione, l’Italia è prima in Europa, migliorando dal terzo posto dello scorso anno.

Inoltre, riporta il Rapporto Meridiano Sanità, in Italia un recente studio ha stimato il numero di casi di malattia e di morti evitate tra il 1900 e il 2015 grazie ai vaccini attraverso l’analisi dei dati disponibili sulla morbosità e la mortalità delle malattie prevenibili da vaccino: i dati ottenuti indicano che grazie alle vaccinazioni contro difterite, tetano e poliomielite (le tre malattie infettive con la mortalità più elevata nel secolo scorso) sono state evitate oltre 70.000 morti e oltre 4 milioni di casi.