Terremoti, eruzioni vulcaniche e maremoti: nasce il Consorzio Europeo EPOS (European Plate Observing System)

MeteoWeb

Si è tenuta questa mattina, presso la Sala Aldo Moro del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR), la cerimonia di lancio del Consorzio Europeo EPOS (European Plate Observing System) ERIC (European Research Infrastructure Consortium). Il consorzio sarà ospitato in Italia, a Roma, presso l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV).

Alla cerimonia di lancio di EPOS ERIC hanno partecipato il Presidente dell’INGV Carlo Doglioni, il Vice Ministro all’Istruzione, all’Università e alla Ricerca e all’Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica (AFAM) Lorenzo Fioramonti, il Direttore Generale della Direzione Generale Ricerca e Innovazione della Commissione Europea Jean-Eric Paquet, e autorità governative e del mondo della ricerca nazionali e internazionali.

EPOS è un piano di integrazione che ha l’obiettivo di fornire accesso a dati e prodotti scientifici per promuovere ricerche per la comprensione dei processi fisici e chimici che caratterizzano la dinamica della Terra e che generano eventi naturali quali terremoti, eruzioni vulcaniche e maremoti.
Il consorzio Europeo EPOS ERIC è il soggetto legale che coordinerà questo piano di integrazione a lungo termine, voluto dall’Unione Europea e coordinato dall’Italia attraverso l’INGV.