Turiste belghe isolate per 4 giorni in Valtellina, lo sfogo delle ragazze: “abbandonate al buio e al freddo senza nessuno che si interessava a noi”

C’erano anche tre giovani turiste belghe tra le 40 persone isolate dall’ondata di Maltempo in Val d’Arigna, nel territorio comunale di Ponte in Valtellina (Sondrio). Maria, Julie e Ann Sophie, questi i nomi delle tre ragazze provenienti dalla regione di Liegi, si sono lamentate di come e’ stata gestita l’emergenza-Maltempo dalla macchina dei soccorsi valtellinese. La strada che porta alla piccola frazione di Arigna ha ceduto sotto la violenza degli acquazzoni e le tre turiste sono rimaste bloccate per cinque giorni nel piccolo borgo sulle Alpi Orobie. “Alla sera – hanno raccontato ai media belgi – abbiamo avuto un’interruzione di corrente elettrica. E la situazione e’ rimasta invariata per due giorni e, oltre a restare senza elettricita’ e al freddo, non abbiamo avuto la possibilita’ di rifornirci nei negozi di generi alimentari. L’unica strada esistente era franata. E solo quattro giorni dopo le autorita’ locali hanno iniziato a lavorare per sistemare la strada. L’accesso non c’era e nessuno si interessava alle persone isolate”.