Spopola il “Welloving”, la tendenza di chi sceglie un approccio positivo alla vita

In un’epoca in cui si è sommersi dai numerosi impegni, che colmano le giornate, e si è stressati nel riuscire ad incastrare tutto, si fa largo il “Welloving”, una nuova tendenza abbracciata da tutti coloro che adottano un approccio positivo alla vita prendendosi cura di se stessi e facendo attenzione anche agli altri. Da personaggi dello star-system, come Oprah Winfrey e Cristiano Ronaldo, a libri “ad hoc” e film hollywoodiani: tanti sono i casi che testimoniano questo stile di vita. E gli italiani? Sono sempre di più quelli che si pongono in maniera positiva alla vita, a tal punto che si impegnano a trovare più tempo da dedicare a se stessi (41%), dedicare del tempo agli affetti (33%), migliorare in generale  l’approccio alla vita (19%).

E’ quanto emerge da uno studio di Bjorg, condotto con metodologia WOA (Web Opinion Analysis), attraverso un monitoraggio su circa 1500 italiani, uomini e donne di età compresa fra i 20 e i 55 anni, e su oltre 100 fonti tra testate, magazine, portali, blog e community lifestyle internazionali per capire come gli italiani si approcciano alla vita.

Da studi scientifici a libri di settore, passando per celebrities che vengono prese a modello nel seguire questo nuovo stile di vita

Avere un approccio positivo alla vita può rappresentare non soltanto una soluzione contro il “logorio della vita moderna”, ma portare anche benefici su se stessi e su chi ci sta vicino. Queste sono le conclusioni a cui è arrivata la dottoressa Barbara Fredrickson, ricercatrice di psicologia positiva presso l’Università del North Carolina, che ha condotto uno studio dal titolo “The broaden and build theory of positive emotions”. Secondo l’esperta le persone dovrebbero alimentare emozioni positive nelle loro vite ed in quelle di chi li circonda: non soltanto per farle sentire bene momentaneamente, ma anche per un’esistenza felice sul lungo periodo.

Per stare bene, quindi, serve arrivare alla piena conoscenza di se stessi, così come ha scritto Bettina Lemke, autrice del libro “Ikigai. Il metodo giapponese. Trovare il senso della vita per essere felici”. La scrittrice tedesca definisce “Ikigai” tutto “ciò per cui vale la pena alzarsi la mattina”: ognuno di noi ne possiede uno, anche se tutti non ne sono consapevoli. Esso, infatti, è la premessa fondamentale per vivere una vita sana, soddisfacente e felice. A sostegno viene fatto l’esempio degli abitanti ultracentenari dell’isola di Okinawa: la loro consapevolezza riguardo al proprio “Ikigai”, unito ad uno stile di vita sano e rilassato, li rende una tra le popolazioni più rilassate e longeve del pianeta.

La tendenza del “Welloving” è stata abbracciata da importanti personaggi dello star-system, che hanno fatto del benessere e del pensare positivo la loro ragione di vita. Oprah Winfrey, riporta il magazine internazionale Madamenoire.com, ha fatto della positività il suo marchio di fabbrica, che le ha permesso di entrare nelle case di milioni di americani con il suo show, conosciuto in tutto il mondo. Anche Cristiano Ronaldo, attaccante della Juventus con un palmarès di tutto rispetto, ha fatto del “Welloving” il suo mantra: la versione online del Telegraph ha addirittura pubblicato un “vademecum” basato sul “CR7 pensiero”, a disposizione di tutti coloro che vedono nel portoghese un modello da seguire.

Il “Welloving” spopola sempre di più fra gli italiani, che seguono questo stile di vita per stare bene

Quanto sei soddisfatto della tua vita? Poco più di un italiano su 10 (13%) lo è tantissimo, perché pensa di “aver raggiunto tutti gli obiettivi prefissati”, mentre il 16%tanto, avendo un lavoro che mi gratifica e una famiglia che mi ama”, mentre il 17% lo è abbastanza, anche se confessa di essere alla ricerca di una vera svolta. Tre italiani su 10 (32%), invece, sono poco soddisfatti, ma pronti ad affrontare ogni sfida mentre il 21% non lo è per niente a causa delle delusioni ricevute.

Cosa vorresti migliorare? Uno su 4 (41%) vorrebbe trovare più tempo da dedicare a sé, mentre il 36% cambiare il proprio carattere ed il 33% dedicarsi agli affetti.

Come ti comporti? Uno su 2 (53%) cerca di avere un approccio più positivo alla vita, il 38% si impegna nell’adottare uno stile più sano ed il 33% cerca di essere più collaborativo, soprattutto al lavoro. Tre italiani su 10 (31%), infine, cercano di affrontare ogni giorno con il sorriso.

Ma cosa significa avere un approccio positivo? Per il 48% vuol dire non buttarsi giù quando qualcosa va male, mentre per il 34% è tutta una questione di rispetto verso gli altri. Poco più di 1 italiano su 5 (22%) sostiene che sia “non vedere tutto nero fin dal risveglio”, il 18% saper ascoltare gli altri ed il 17% riconoscere ed accettare i difetti quando questi vengono fatti notare da altri.

Quali sono le cose che curi maggiormente? Quattro italiani su 10 (41%) sostengono che sia l’alimentazione, mentre il 39% la cura di se stessi. Per il 37% “le persone a cui voglio bene”, per il 22% “dare una mano a chi ha bisogno”, mentre il 19% sostiene che sia importante la ricerca di nuovi stimoli.

E riguardo l’alimentazione, quali accorgimenti segui? Il 38% ha imparato ad apprezzare ingredienti naturali e genuini, il 23% mangia poco ma più volte durante la giornata ed il 22% cerca di mangiare cose che prima ha sempre evitato. Quasi un italiano su 5 (19%), invece, limita il cibo spazzatura, mentre il 16% si mette a dieta.

Quali effetti si riscontrano? Il 36% prova un senso di soddisfazione e appagamento, il 26% si sente “una persona diversa”, il 15% ha notato miglioramenti di salute ed il 14%, invece, una forza nuova per affrontare le sfide della vita.

Per quanto riguarda la cura di te, quali accorgimenti hai adottato? Il 42% ha trovato una soluzione nel praticare sport, mentre il 38% limita comportamenti scorretti dal punto di vista alimentare. Tre italiani su 10 (32%) evitano alcuni vizi considerati dannosi, come bere alcool e fumare ed il 28%, di notte, si concede il giusto riposo. Il 16%, infine, quando c’è occasione, si rilassa trascorrendo un weekend alle terme. Cosa apprezzi maggiormente? Il 43% è “pieno di energia”, mentre il 27% è “motivato nell’affrontare le sfide che la vita mi pone”. Il 16%, infine, si sente talmente bene che “è come se fossi rinato”.

IL DECALOGO DEL “WELLOVING” E DEI “WELLOVERS”

depressione felicità smile–      Think positive: vivi la tua vita seguendo i principi del “crederci sempre, arrendersi mai”;

–      Abbi cura di te stesso e del tuo corpo, perché prima di tutto viene la salute. Focalizzati su alimenti sani e nutrienti come frutta, verdura, fibre, cereali e bevande vegetali come latte d’avena e latte di mandorla.

–      Mangia bene per vivere meglio: segui un regime alimentare sano e nutriente, i benefici si faranno sentire sul lungo periodo;

–      Trova del tempo da dedicare agli affetti: condividi momenti della tua vita con chi ti vuole bene per evitare futuri rimpianti;

–      Rifletti prima di prendere qualsiasi decisione: conta fino a cinque, valuta tutti i “pro” e i “contro” di ogni cosa;

–      “Stay Hungry, Stay Foolish”: come disse Steve Jobs, “siate affamati, siate folli”. Non accontentarti mai e punta sempre al massimo;

–      Non abbatterti di fronte alle prime difficoltà: lotta, suda, impegnati. Se ne uscirai vincitore, sarai ancora più felice ed orgoglioso di te stesso;

–      Ricorda di sorridere, sempre. Perché il sorriso è il miglior mezzo che abbiamo per difenderci dagli attacchi della vita;

–      Se rispetti gli altri, verrai rispettato. Perché il rispetto è una cosa reciproca;

–      Aiuta il prossimo: ogni tanto, compi una buona azione. Farà sentire bene te, ma anche gli altri;