Ambiente: rilevate microplastiche anche nelle profondità oceaniche

MeteoWeb

Secondo una ricerca pubblicata su Geochemical Perspectives Lettere, le microplastiche sarebbero presenti anche nella parte più profonda degli oceani: avrebbero ormai contaminato i luoghi più remoti del pianeta con impatti ancora sconosciuti.
Per giungere alla suddetta conclusione, i ricercatori dell’Istituto di scienza e ingegneria di alto mare dell’Accademia cinese delle scienze hanno raccolto campioni di acqua e sedimenti fino a profondità di 11mila metri, dalla Fossa delle Marianne meridionale: sono stati rinvenuti tra i 2,06 e i 13,51 pezzi di plastica per litro.
Nei sedimenti occludenti della Fossa delle Marianne la presenza di microplastiche varia da 200 a 2.200 pezzi per litro.
Ad una profondità di 10.903 metri, l’abbondanza di microplastiche raggiunge 11,43 pezzi per litro.
Le dimensioni di microplastiche si attestano tra 1 e 3 mm di lunghezza nei campioni di acqua di mare e tra 0,1 a 0,5 mm nei campioni di sedimenti.