Shock a Roma, bimbo morto dopo una circoncisione rituale: si attendono notizie sul fratellino ricoverato

MeteoWeb

Abbiamo appreso con sgomento della morte di un bambino e delle gravi condizioni del gemello a Monterotondo. Si tratta di due bambini ospiti in un centro d’accoglienza che l’Arci gestisce con il Comune di Monterotondo dal 2009“. E’ quanto comunica l’Arci di Roma in seguito alla morte di un bambino nigeriano di 2 anni dopo una circoncisione rituale. “E’ una tragedia – spiega l’associazione – che lascia senza parole e attendiamo con ansia dai medici notizie del secondo bambino. Aspettiamo che gli inquirenti accertino la verità”. L’Arci di Roma intende, “laddove fossero accertate responsabilità di persone che hanno provocato la morte del bambino, costituirsi parte civile“.

Su quanto accaduto la Procura di Tivoli ha aperto un fascicolo d’inchiesta. Secondo quanto si è appreso anche il fratellino gemello è stato ricoverato all’ospedale Sant’Andrea. I fatti si sono verificati a Monterotondo. Gli inquirenti dovranno ora indagare per valutare la natura dolosa o colposa del fatto. Il medico, o presunto tale, che ha praticato la circoncisione è stato arrestato. Gli investigatori stanno ora svolgendo ulteriori accertamenti per fare luce sulla vicenda.