Chili di troppo in arrivo con il Natale? Ecco le semplici regole per mangiare tutto senza ingrassare

MeteoWeb

Il periodo natalizio, si sa, è uno di quelli in cui molti dimenticano i buoni propositi per una dieta sana ed equilibrata, e per tenere in forma e in piena salute il proprio corpo. Ma seguire delle regole alimentari anche in questo periodo di eccessi è possibile: basta attenersi alle regole e ai ‘segreti’ degli esperti per non ingrassare durante le vacanze di Natale. Si tratta di piccoli accorgimenti in grado di non far prendere peso mangiando ciò che si desidera, ma nei tempi giusti. Secondo i risultati di una ricerca scientifica, infatti, a Natale ingrassiamo in media di mezzo chilo.

Innanzitutto si parte da un presupposto: a Natale è quasi impossibile evitare cenoni e party a base di piatti super calorici. Ma i chili di troppo messi su in questo periodo rischiano di non andare via per molto tempo. La soluzione è quella di seguire alcune regole che consentono di mangiare preservando la linea. A svelarlo sono stati gli esperti del The Bronfenbrenner Center for Translational Research presso la Cornell University che hanno pubblicato una sorta di vademecum con le regole da seguire per riuscire a godersi le feste di Natale senza pensieri.

  • E’ necessario seguire una dieta detox prima delle mega abbuffate e anche dopo aver esagerato a tavola: è dunque opportuno liberare l’organismo dalle tossine in eccesso, bevendo tanta acqua, assumendo alimenti che migliorano la circolazione e sgonfiano la pancia.
  • Inoltre, il segreto per rimanere in forma anche a Natale è fare attività fisica. Studi scientifici dimostrano che per non prendere peso è fondamentale bruciare circa 1500-2000 calorie a settimana, dunque un’ora di camminata al giorno oppure 20 km di corsa ogni sette giorni sono sufficienti. Durante le feste è possibile aumentare l’attività fisica con piccoli gesti quotidiani, per chi non ha tempo o voglia di frequentare una palestra: usare le scale invece dell’ascensore, passeggiare durante la pausa pranzo, parcheggiare l’auto lontano dal vostro ufficio o da casa in modo da raggiungerla poi a piedi.
  • Tenere un diario alimentare. Spesso di fronte ad un tavola imbandita per le feste ci lasciamo andare, concedendoci qualche leccornia di troppo. L’abitudine di annotare ciò che mangiamo può rivelarsi utile per renderci conto se è il caso di farsi tentare da una fetta di Panettone o altre delizie natalizie, o è meglio desistere e aspettare qualche giorno perché magari abbiamo da poco fatto altri golosi ‘abusi’.

Come molti nutrizionisti consigliano, poi, ci sono delle regole ‘evergreen’ che valgono nelle festività natalizie come in altri periodi dell’anno di grandi abbuffate, che permettono di mangiare in maniera intelligente e senza grandi sensi di colpa in caso di ‘sgarri’ e abusi. Nei giorni di festa, dunque, mai dimenticare di portare a tavola la verdura ad ogni pasto. Consumarne il più possibile, soprattutto all’inizio di ogni pasto, permette di tenere a bada i picchi glicemici dovuti all’effetto degli zuccheri contenuti nei dolci natalizi. Altro alleato fondamentale e indispensabile è l’acqua: bisogna berne almeno 2 litri al giorno, per far fronte alle maggiori quantità di sale assunte mangiando di più. Infine, e questo vale sempre, non solo a Natale, distribuire gli alimenti nell’arco della giornata facilita l’assimilazione di zuccheri e grassi. Dunque, se avete abusato con pasta e pane a pranzo, il panettone e il pandoro si possono rimandare alla sera, per evitare picchi glicemici e fatica nella digestione. Abbinare, infine, le proteine a carboidrati è sempre il modo ideale per ‘dare una mano’ al nostro organismo a svolgere il proprio lavoro nel migliore dei modi.