Fioramonti (MIUR): “Lo sviluppo sostenibile deve essere parte integrante del dibattito economico”

MeteoWeb

Lo sviluppo sostenibile e i cambiamenti climatici dovrebbero essere parte integrante di ogni discussione economica”, ha detto Lorenzo Fioramonti Vice Ministro di Istruzione, Università e Ricerca (Miur), in occasione dell’evento di apertura. “E’ fondamentale educare i ragazzi alle idee di un nuovo modello di sviluppo – ha aggiunto – capire che l’attenzione all’ambiente non è una rinuncia al progresso ma un miglioramento. Dobbiamo imparare a riconnetterci con la natura che ci circonda”.

Il viceministro ha voluto sottolineare la necessita di riportare le tematiche ambientali al centro del dibattito politico pena un fallimento economico e sociale. “Usiamo ancora modelli di formazione sbagliati, ad esempio gli economisti non sono istruiti su concetti come la biosfera – ha proseguito Fioramonti – ogni settore ha una visione ristretta del proprio campo, come una vista al microscopio, e manca troppo spesso una visione più globale con le connessioni esistenti tra i vari settori”.

Dobbiamo avere tutti piena coscienza che gli obiettivi che i Paesi del mondo si erano imposti sono completamente falliti”, spiega Valerio Giannubilo, organizzatore di Isola della Sostenibilità. “Al di là dei proclami – prosegue Giannubilo – si è fatto ben poco e stiamo lasciando ai ragazzi un pianeta che si avvia al collasso. L’obiettivo di un evento come Isola della Sostenibilità è sensibilizzare i ragazzi a capire ciò che sta avvenendo e chiedere a gran voce azioni a chi prende le decisioni politiche”.

L’evento di apertura ha dato il via alla tre giorni che prevede la partecipazione di circa 10.000 ragazzi che incontreranno decine di ricercatori, aziende e istituzioni legate ai temi dei cambiamenti climatici e dello sviluppo sostenibile. Con talk, laboratori didattici, spettacoli e conferenze il programma di questa quinta edizione si articola in una 3 giorni dedicata a un pubblico di ogni età, le mattine interamente dedicate alle scuole, i pomeriggio aperti liberamente a tutti.

Isola della Sostenibilità è promosso da un Comitato composto dai maggiori Enti di Ricerca e Università italiane: Enea, Cnr, Crea, Ispra, Università Roma Tre, Università la Sapienza e il tema di quest’anno è in particolare il goal 13 di Agenda 2030, ossia promuovere azioni, a tutti i livelli, per combattere il cambiamento climatico.

All’interno di Isola della Sostenibilità 2018 è presente anche “Spazio Italia”, una sezione interamente dedicata all’avventura dell’esplorazione spaziale targata Agenzia Spaziale Italiana (Asi) con oltre 200 metri quadri di percorso educativo dedicato anche all’importanza dello studio della Terra dallo Spazio.

Sempre pronto a ospitare ricercatori, relatori e curiosi ci sarà il “Salotto della sostenibilità”, spazio interviste e dialogo con la redazione di Rds Radio Dimensione Suono, media partner di Isola della Sostenibilità 2018.