Influenza: a Natale “almeno altri 250mila nuovi casi”

MeteoWeb

Ci saranno almeno altri 250 mila nuovi casi di influenza” a Natale, e sono già oltre un milione i contagi secondo l’ultimo rapporto della rete Influnet dell’Istituto Superiore di Sanità. Secondo Fabrizio Pregliasco, virologo dell’università degli Studi di Milano, “la settimana in arrivo ci porterà grosso modo un altro mezzo milione fra influenze vere e proprie e virus ‘cugini’“.
Per chi non si è vaccinato è ormai troppo tardi per evitare l’influenza, ma ci si può ancora proteggere dai contagi di gennaio e dei primi mesi del 2019, secondo quanto confermato all’AdnKronos Salute da Pregliasco e Carlo Signorelli, past president della Siti (Società italiana di igiene e medicina preventiva): “Dal punto di vista tecnico, dagli esperti, così come dalle circolari ministeriali, la vaccinazione anti-influenza viene consigliata prima che i virus inizino a circolare e cioè da quando il vaccino è disponibile fino a metà dicembre. Nei fatti, però, l’epidemia stagionale segue una curva che a metà dicembre comincia a salire fino a raggiungere un picco tra gennaio e febbraio in base agli anni,” spiega Signorelli. La previsione è che il picco della stagione 2018-2019 possa arrivare “intorno alla seconda-terza settimana di gennaio, perciò ci si può ancora vaccinare, anche se gennaio non è in teoria il mese migliore per farlo. Ma meglio a gennaio che mai“.