Notte di San Silvestro: ecco perché il 31 dicembre si celebra questo Santo

MeteoWeb

A San Silvestro è un santo il cui nome è diventato sinonimo dei festeggiamenti della Notte di Capodanno, non perché fosse particolarmente allegro, ma semplicemente perché morì il 31 dicembre del 335, e venne ben presto venerato come santo dalla città di Roma.
Al suo nome sono legati eventi importanti per Roma ed il Cristianesimo: è stato papa al tempo di Costantino, l’imperatore che riconobbe ai cristiani la libertà di culto.
Riformò il calendario e ridefinì i giorni della settimana, dedicati agli dei, identificandoli con il nome generico di feria.
E’ stato il primo papa a ricevere gli onori degli altari senza aver sofferto il martirio.
Venne sepolto nel cimitero di Priscilla sulla via Salaria, ma gran parte delle sue reliquie sono conservate nella chiesa di San Silvestro in Capite.