Spazio: conto alla rovescia per la sonda OSIRIS-REx, si prepara all’incontro con l’asteroide Bennu

MeteoWeb

Mancano ormai poche ore all’arrivo a destinazione della sonda OSIRIS-REx della NASA, che il 3 dicembre incontrerà l’asteroide Bennu: per l’Agenzia statunitense si tratta della prima missione pensata per raccogliere campioni di un asteroide e riportali a Terra, un importante traguardo per riuscire a comprendere i segreti dei “sassi spaziali”.
La sonda ha impiegato 2 anni per raggiungere l’asteroide del diametro di circa 500 metri, considerato potenzialmente pericoloso, perché vi sarebbe una possibilità su 2.700 di “incrociare” la Terra nei prossimi 200 anni.
OSIRISREx  studierà Bennu per circa un anno, selezionando un luogo che sia sicuro e interessante per raccogliere il campione, poi userà il suo braccio robotico per raggiungere la superficie di Bennu, sparando una raffica di azoto: il gas causerà una piccola esplosione sulla superficie che frantumerà le rocce da raccogliere. La sonda ha a disposizione 3 tentativi per raccogliere fino a 2 kg di campioni.
Il viaggio di ritorno verso la Terra dovrebbe iniziare nel marzo 2021, con arrivo nel 2023: in seguito i materiali potranno essere analizzati e potranno fornire nuovi indizi sulla formazione del Sistema Solare.