Riso con sostanze tossiche: 11 morti in un tempio hindu, mistero sulla contaminazione

MeteoWeb

Undici persone sono morte e altre 29 sono in condizioni di salute critiche dopo aver mangiato riso contaminato da sostanze tossiche non ancora individuate in una cerimonia di consacrazione del tempio hindu di Kicchukatti Maramma di Mysore, nello stato meridionale del Karnataka. In tutto sono 93 i fedeli ricoverati in ospedale in seguito all’incidente, pazienti ricoverati con i sintomi dell’intossicazione alimentare. Ai fedeli era stato offerto riso al pomodoro consacrato e acqua aromatizzata. Anche se il cibo era maleodorante, è stato consumato dai presenti comunque, riferiscono i testimoni.

Secondo quanto riferito dalla polizia del distretto di Chamarajanagar, nello stato meridionale di Karnataka, il riso con verdure potrebbe essere stato avvelenato. Si tratta del “prasad“, il cibo offerto nei templi induisti, che i fedeli condividono durante la preghiera. Nel tempio del villaggio di Sulivadi, secondo la polizia, c’erano almeno 90 persone. Appena mangiato il ‘prasad‘, diverse persone hanno iniziato a vomitare e ad accusare forti dolori addominali, con sintomi di disidratazione e sono state ricoverate in ospedale. Cinque persone sono state fermate e interrogate, fra cui due gestori del tempio. Campioni del riso incriminato sono stati inviati a un laboratorio per analizzarli, mentre lo stato di Karnataka si è impegnato a risarcire le famiglie delle vittime con 7.000 dollari.