Spazio, astronauta: mandare qualcuno su Marte è “stupido, quasi ridicolo”

MeteoWeb

Secondo l’astronauta NASA Bill Anders, uno dei primi ad andare nello spazio, sarebbe “stupido” lavorare per inviare missioni umane su Marte, “quasi ridicolo“.
L’85enne generale a riposo, pilota del modulo lunare Apollo 8 che nel dicembre 1968 rimase 20 ore nello spazio percorrendo 10 volte l’orbita intorno alla Luna, si è definito un “grande sostenitore” dei “notevoli” programmi senza pilota, “soprattutto perché sono molto più economici“.

Qual è l’imperativo? Cosa ci spinge ad andare su Marte? Non penso che il pubblico sia così interessato“, dichiara Anders, molto critico – riferisce la BBC – anche su come la Nasa si è evoluta negli anni e sulla direzione intrapresa.