Devastante tornado a Port Orchard, il più forte nello stato di Washington dal 1986: venti fino a 210km/h!

MeteoWeb

Il tornado estremamente raro che ha toccato terra ad ovest di Seattle è stato il più forte a colpire lo stato di Washington dal 1986, ha dichiarato il Servizio Meteorologico Nazionale statunitense. Un team del servizio ha ispezionato i danni a sud di Port Orchard, a 24km da Seattle, e ha classificato il vortice come un tornado EF2 sulla scala Fujita con venti massimi fino a 210km/h! La scala definisce un EF2 come “forte”. Nell’arco di 5 minuti nel pomeriggio di martedì 18 dicembre, il tornado, che ha percorso 2,3km, ha staccato i tetti delle abitazioni, frantumato le finestre e abbattuto grandi alberi, ma fortunatamente non ci sono stati feriti gravi.

Lungo il percorso seguito dal tornado, il team del Servizio Meteorologico Nazionale ha rilevato importanti danni agli alberi e alle strutture. Le autorità stimano che 450 case possano aver riportato danni. Circa 1.000 case sono rimaste senza energia elettrica a causa della tempesta, ma ora la fornitura è stata ripristinata, ad eccezione della case più danneggiate. Alcune strade rimangono chiuse.

La casa di John Mueller è tra quelle che hanno riportato i danni più gravi. Ha raccontato che era a lavoro quando il tornado si è abbattuto sulla città e di aver riconosciuto la sua casa in un video sui social media: “Se potessi descrivere la casa, sarebbe “senza tetto”. Tutto il piano superiore è distrutto. Vetri ovunque. Il piano terra è semplicemente pieno di acqua e vetri frantumati… Penso che il tornado abbia toccato terra proprio sopra la mia casa”.

Lo stato di Washington in media è colpito da 2,5 tornado all’anno, ma i tornado di dicembre sono estremamente rari, spiega il Servizio Meteorologico Nazionale. La maggior parte dei vortici che colpisce lo stato è classificato come EF0, che causano pochi danni. In questo caso, i danni sono stati definiti “catastrofici” dall’Ufficio dello sceriffo della contea di Kitsap: “È traumatico, soprattutto ora che ci avviciniamo alle festività natalizie”.