Tumore al seno: il rischio aumenta negli anni successivi al parto

MeteoWeb

Secondo uno studio che ha revisionato dati già pubblicati relativi a quasi 890mila donne, condotto da ricercatori della University of North Carolina Lineberger Comprehensive Cancer Center e pubblicato su “Annals of Internal Medicine”, il rischio di tumore al seno potrebbe aumentare negli anni successivi al parto: avere una o più gravidanze ridurrebbe il pericolo di ammalarsi solo a partire da almeno 20 anni dopo il parto.
Gli esperti hanno osservato che il rischio di cancro al seno nelle donne che hanno partorito aumenta fino a raggiungere il picco massimo a 5 anni dal parto, ma si sottolinea che il rischio di cancro al seno è comunque in assoluto basso anche per le mamme.
Si è scoperto che tra le donne di 41-45 anni divenute mamme dai tre ai sette anni prima, si registravano 41 per 100 mila casi di cancro in più rispetto alle coetanee senza figli. A 50 anni si contavano 247 casi di tumore in più per 100.000 donne nel gruppo di coloro che avevano partorito negli anni precedenti. La gravidanza in giovane età, sotto i 35 anni, non si assocerebbe ad alcun rischio aggiuntivo.
Si tratta di un rischio comunque basso in assoluto, precisano gli autori dello studio, e a distanza di due decenni dal parto, avere i figli risulta invece protettivo contro il tumore del seno.