Accadde oggi: nel 1610 Galileo scopre tre lune di Giove

MeteoWeb

Galileo Galileo, artefice di diverse scoperte che hanno segnato le epoche successive alla sua, giungendo fino alla nostra, osservò per la prima volta Callisto, Europe e Io, i tre più grandi satelliti di Giove, proprio il 7 gennaio 1610. Li chiamò Astri Medicei e la sua grande scoperta divenne la base fertile per la teoria copernicana. Osservandoli, ormai 409 anni fa, lo scienziato italiano concluse che erano in orbita intorno al pianeta, proprio come la Luna per la Terra. La scoperta fu alla base della teoria eliocentrica di Niccolò Copernico che fu il primo a confutare la credenza che tutti gli elementi del sistema solare orbitassero attorno alla Terra.