Brexit: rischio aumento di morti per infarto nei prossimi 10 anni

MeteoWeb

Secondo una ricerca pubblicata sul British Medical Journal, nel Regno Unito si rischia un boom di morti d’infarto per i rincari di frutta e verdura, in prevalenza importati.
In assenza di un accordo con l’Unione Europea “ci aspettiamo 12.400 morti in piu’ tra il 2021 e il 2030. E anche con un’intesa commerciale prevediamo circa 6.000 morti in piu’ tra ictus e infarti“, ha spiegato ad AFP Christopher Millet dell’Imperial College.
In base alle regole dell’Organizzazione mondiale del commercio, il pezzo delle banane salirebbe del 17%, delle arance del 14%“, ha proseguito Millet.

Il Paese dovrebbe lasciare l’UE il prossimo 29 marzo ma le modalità sono ancora da definire.
Nel Regno Unito, nel 2017, la frutta importata ha rappresentato l’84% del totale e la verdura importata il 48%, e il principale fornitore di frutta è proprio l’Unione Europea.