Maltempo, nevicata a Vicenza: sparsi 850 quintali di sale con 7 mezzi

MeteoWeb

La nevicata che da ieri sera, martedì 22 gennaio, ha imbiancato Vicenza ha fatto scattare, come da programma, il piano neve del Comune.

È stata data priorità alla salatura delle arterie principali e delle zone sensibili della città, come rampe e marciapiedi – ha dichiarato l’assessore con delega alla protezione civile Matteo Celebron –. Né dalla polizia locale né da Aim Amcps abbiamo avuto particolari segnalazioni di intervento ma invitiamo a prestare attenzione anche per i prossimi giorni in cui le temperature potrebbero essere più basse con conseguente rischio di gelate”.

Dalle 23 di ieri, per tutta la notte, e fino alle 7.30 di questa mattina, AIM Amcps ha provveduto a salare con 7 mezzi spargisale le principali arterie viarie della città, con particolare attenzione ai consueti punti più vulnerabili, come la salita di Monte Berico, sottopassi, ponti e cavalcavia.

Nel corso dell’attività sono stati sparsi circa 850 quintali di sale e percorsi in totale oltre 700 chilometri.

AIM Ambiente, già dalle 5, in anticipo sull’orario previsto dal piano neve, con 21 operatori ha provveduto a verificare e ad ottimizzare i punti di maggiore afflusso di pedoni, come gli uffici comunali, ospedale e scuole.

Il servizio di raccolta rifiuti non ha subito alcuna variazione rispetto al programma consueto.

Per quanto riguarda AIM Mobilità, ieri sera si è provveduto alla salatura di tutti parcheggi a sbarre oltre a quelli ospedalieri e in zona Fiera.

In mattinata si è proceduto con rifiniture per la messa in sicurezza delle zone delle casse automatiche e passaggi pedonali sempre all’interno dei parcheggi a sbarra.

Al momento la polizia locale non segnala situazioni di criticità alla viabilità cittadina né richieste di intervento per incidenti stradali; si raccomanda comunque la massima prudenza e attenzione nell’affrontare le strade.

Il servizio comunale di protezione civile sta monitorando l’evolversi della situazione: in base ai modelli previsionali consultati, la perturbazione che insiste sulla zona dovrebbe lasciarci entro domani, giovedì 24 gennaio.

È prevista una leggera diminuzione delle temperature minime tra giovedì 24 e sabato 26 gennaio con diffuse gelate durante la notte.

La temperature massime restano stazionarie.

Dalla mattinata di domenica 27 gennaio è previsto il ritorno di una perturbazione, oltre all’innalzamento delle temperature e a possibili precipitazioni nevose o fenomeni locali di pioggia mista a nevischio.

Continua ad essere attivo, ma solo per le prossime ore,  il numero di emergenza meteo 0444 955660 dedicato alle eventuali, e reali, richieste e segnalazioni neve.