Messico, esplosione dell’oleodotto: 107 morti e 40 feriti

MeteoWeb

L’esplosione verificatasi 6 giorni fa di un oleodotto nel Messico centrale ha provocato 107 morti e 40 feriti: lo ha reso noto il governo nazionale.
L’oleodotto era stato perforato da ladri di carburante, causando fuoriuscite di benzina che avevano attirato circa 700 abitanti di Tlahuelilpan, una località a 120 km a nord di Città del Messico, accorse a “fare rifornimento”, ma dopo breve tempo un’esplosione ha innescato un’enorme incendio.