Terremoto, scossa di Capodanno nella Marsica: a Collelongo crepe in solai e tramezzi di alcune abitazioni

“Abbiamo un primo esito positivo anche sulle verifiche che sono state effettuate questa notte dai Vigili del fuoco: non ci sono danni di rilievo, ma solo alcune crepe sui solai e nei tramezzi di alcune abitazioni. Stiamo monitorando comunque la situazione insieme alle Forze dell’ordine, agli uomini dei Vigili del fuoco e della Protezione civile”. Cosi’ il sindaco di Collelongo (L’Aquila), Rossana Salucci, fa il punto della situazione dopo il terremoto di magnitudo 4.1 di ieri sera alle 19.37 che ha visto come epicentro il comune marsicano che conta circa 1.200 abitanti e che si trova a 54 chilometri dall’Aquila. “Ci sono state diverse scosse di assestamento durante la notte, la paura e’ evidente sul volto dei cittadini, ma pian piano stiamo rientrando nella normalita’. Adesso ci spaventa l’allerta meteo diffusa dalla Protezione civile, sono previste abbondanti nevicate e ci stiamo attrezzando per poter rispondere al meglio”. Intanto il Centro operativo comunale (Coc) resta attivo, come anche i dormitori di emergenza allestiti dai volontari della Croce Rossa all’interno della scuola elementare.