Terremoto: dopo oltre due anni otto famiglie di San Severino Marche tornano a casa 

MeteoWeb

Altre otto famiglie di San Severino Marche stanno finalmente per tornare a casa dopo il terremoto che si è verificato nell’ottobre 2016. Il sindaco Rosa Piermattei ha firmato la revoca dell’inagibilità di alcuni edifici danneggiati dal sisma. Si tratta di otto immobili, e relative pertinenze, in località Cesolo, in località Taccoli, in località Stigliano e in via Padre Giuseppe Zampa, nel quartiere Settempeda. Per sette i proprietari hanno ottenuto contributi pubblici, mentre l’ottavo ha provveduto autonomamente ai lavori di recupero e restauro. Dall’Ufficio Speciale per la Ricostruzione erano stati riconosciuti ai proprietari contributi per oltre 100mila euro.

Il Comune ha affidato all’impresa Sardellini Costruzioni srl i lavori di sistemazione dell’ex scuola di Stigliano. Le opere rientrano fra gli interventi di riparazione del patrimonio edilizio pubblico suscettibile di destinazione abitativa e prevedono un importo complessivo di quasi 280mila euro. La cifra comprende gli oneri per la sicurezza e quanto necessario per la riparazione e il ripristino dell’agibilità oltre che per l’efficientamento energetico. La Sardellini si è aggiudicata le opere per una spesa complessiva di circa 230mila euro più Iva con un’offerta risultata migliore fra quelle presentate fra 12 imprese.