“Extreme E”, il campionato per SUV elettrici, si farà

MeteoWeb

È ufficiale, il campionato per Suv elettrici si farà.
Dal 2021 partirà “Extreme E”, un campionato che prende vita dalla Formula E ma che non si disputerà sull’asfalto bensì in fuoristrada nelle cinque zone del nostro pianeta che più di tutte le altre stanno vivendo la minaccia dei cambiamenti climatici anche a causa delle emissioni inquinanti: il Circolo Polare Artico, la catena dell’Himalaya, il deserto del Sahara, la foresta Amazzonica e le isole dell’Oceano Indiano. Off-road dunque, in cinque tra le location più uniche e remote del pianeta.

In particolare, oltre ad evidenziare le capacità in termini di prestazioni e sicurezza di questi veicoli elettrici, grazie ad una regia ibrida tra il documentario e la serie sportiva, si cercherà di rendere le riprese più suggestive e accattivanti al fine di catturare l’attenzione e porla sulle difficoltà che stanno colpendo queste zone (scioglimento dei ghiacci/, deforestazione, desertificazione, inquinamento e innalzamento del livello del mare).

Gli ideatori di questa nuova sfida dedicata ai suv elettrici sono Alejandro Agag, già fondatore della Formula E, e Gil de Ferran, che aveva lavorato con Fernando Alonso in McLaren. Proprio De Ferran ha espresso il desiderio di portare in questa nuova avventura il due volte campione del mondo spagnolo: “Fernando sicuramente sarebbe un valore aggiunto. Lui è molto famoso, è divertente ed è un grande pilota. Sarebbe bello avere qualcuno della sua notorietà e del suo carattere con noi”.

De Ferran ha poi lanciato un invito al pilota britannico cinque volte campione del mondo di Formula 1: “Sarebbe bello che Lewis Hamilton partecipasse a questa avventura. Piloti del genere aggiungerebbero molto. Extreme E offre un concetto di sport, avventura e intrattenimento che non è mai stato visto prima, gli spettatori possono aspettarsi un modo completamente nuovo di consumare sport. Ogni episodio racconterà non solo la storia di una gara, ma la necessità di proteggere questi ambienti remoti

A differenza della monoposto di Formula E, i suv elettrici di Extreme E avranno ben poche differenze con i modelli di serie acquistabili nei concessionari, in ogni appuntamento vedremo sfidarsi due gruppi da sei squadre ciascuno, i migliori 4 team accederanno poi alle fasi a eliminazione diretta fino a raggiungere la finale. Le sfide prevedono tappe da 6-10 km con una serie di gate virtuali e dovranno essere portate a termine (o quantomeno affrontate) dai piloti affiancati dai navigatori.