Clima, ecco i dati ufficiali di Febbraio 2019 e dell’Inverno 2018/2019 in Italia: anomalie all’insegna del super-caldo

MeteoWeb

Marzo è iniziato all’insegna del caldo anomalo in tutt’Italia: oggi la temperatura ha raggiunto addirittura +24°C a Pescara e Olbia, +23°C a Termoli e Porto Cervo, +22°C a Cagliari e Capoterra, +21°C a Chieti, Valenzano, Bitritto e Palo del Colle, +20°C a Bari, Ancona, Oristano, Brindisi, Barletta, Bisceglie, Terlizzi e Acquaviva delle Fonti, e nei prossimi giorni farà ancora più caldo su gran parte del Centro/Sud. Intanto, però, proprio oggi sono arrivati i dati ufficiali e definitivi sulle anomalie termiche del mese di Febbraio 2019, che come ampiamente previsto si è rilevato molto caldo in Italia. Con un’anomalia decisamente rilevante della temperatura media (+1,38°C) rispetto alla norma climatica del trentennio 1971-2000, è stato il 15° Febbraio più caldo di sempre in Italia, da quando esistono i rilevamenti ufficiali e cioè da 219 anni (dal lontano 1800), in base ai dati pubblicato dall’ISAC-CNR. Soltanto in Sicilia è stato un mese fresco, con anomalie negative, mentre nel Sud della Calabria e nella Sardegna meridionale e occidentale le temperature sono rimaste in linea con le medie del periodo. Ma da Catanzaro e da Oristano in sù, è stato ovunque un mese caldissimo con anomalie mensili di addirittura +4°C al Nord, dov’è stato il Febbraio più caldo di sempre.

Le anomalie sono state decisamente più rilevanti nelle temperature massime (+2,08°C rispetto alla norma, l’8° Febbraio più caldo di sempre) rispetto alle temperature minime (+0,70°C rispetto alla norma, il 32° Febbraio più caldo di sempre) perchè la presenza dell’Anticiclone ha determinato forti inversioni termiche con temperature minime basse e temperature massime molto elevate con la complicità del forte soleggiamento.

Sono arrivati così, alla fine del trimestre invernale, anche i dati definitivi sull’Inverno 2018/2019 (l’Inverno Meteorologico, infatti, inizia il 1° Dicembre e si conclude l’ultimo giorno di Febbraio, quest’anno il 28 Febbraio). E’ stato un Inverno caldo in Italia, il 23° più caldo della storia, con uno scarto di +0,40°C delle temperature medie rispetto alla norma ma con forti differenze tra le varie zone del Paese. Al Nord e nelle Regioni tirreniche è stato un Inverno decisamente caldo, mentre al Sud è stato un Inverno nella norma o addirittura freddo in alcune aree di Calabria e Sicilia, all’estremità meridionale del Paese.

Le anomalie di calore sono state ancor più marcate nel resto d’Europa, specie nei settori occidentali e settentrionali del continente.

Le anomalie termiche dell’Inverno 2018/2019 in Italia (dal 1° Dicembre 2018 al 28 Febbraio 2019)