Inquinamento atmosferico, partnership tra Copernicus e Windy: l’app delle previsioni meteo fornirà i dati sulla qualità dell’aria nel mondo

Il Copernicus Atmosphere Monitoring Service (CAMS) annuncia una nuova partnership con l’app delle previsioni del tempo Windy per fornire informazioni sulla qualità dell’aria. Questo è solo uno di una serie di progetti supportati da CAMS, implementato dal Centro Europeo per le previsioni meteorologiche a medio termine (ECMWF), per combattere l’inquinamento atmosferico. La start-up con sede in Repubblica Ceca utilizza già le informazioni dell’ECMWF per fornire ogni giorno ai suoi 800.000 utenti una serie di parametri meteo sovrapposti su una mappa del mondo. Sull’app sono indicati una varietà di elementi meteo, come vento, pioggia, fulmini e tipo di nuvole.

Ora a Windy saranno incorporate le informazioni di CAMS, che fa parte del programma di osservazione della Terra di Copernicus per fornire i dati globali sulla qualità dell’aria, sull’energia solare, sulle emissioni di gas serra, sullo strato di ozono e molto altro. I dati ambientali di CAMS includeranno le previsioni giornaliere dei due principali agenti inquinanti atmosferici in superficie: diossido di azoto e polveri sottili. Inoltre, su Windy appariranno le previsioni CAMS della profondità ottica degli aerosol, che permetterà di tracciare la traiettoria delle nubi di particelle di varie fonti, come la polvere soffiata dal vento, la combustione di biomassa, l’inquinamento e le eruzioni vulcaniche.

Essendo quella della qualità dell’aria una grande preoccupazione globale, che contribuisce a circa 400.000 morti premature nell’Unione Europea ogni anno, l’abilità di prevedere l’inquinamento atmosferico e di adottare misure sulle emissioni è ora più cruciale che mai. La diffusione globale di Windy aiuterà a portare i dati sulla qualità dell’aria ad aziende, governi, organizzazioni e persone in tutto il mondo. La collaborazione punta a rendere le previsioni sulla qualità dell’aria comuni tanto quanto quelle meteo con i dati che appariranno nell’app a partire dall’estate 2019.

Visualizzare i dati CAMS è fondamentale per aiutare le persone a comprendere la qualità dell’aria. L’inquinamento atmosferico non è semplicemente un problema locale. È trasportato dai venti, andando ad influenzare le persone che vivono lontano da dove è stato emesso. I nostri dati permettono ad utenti e aziende di vedere direttamente i problemi di inquinamento atmosferico, comprese le fonti di inquinamento e il trasporto dei gas e delle particelle attraverso l’atmosfera”, ha dichiarato Vincent-Henri Peuch, direttore di CAMS. CAMS  sta lavorando anche con una serie di partner per sviluppare nuovi utilizzi per i suoi dati.