Internet delle cose: Regione, università e imprese insieme per progettare il futuro

MeteoWeb

Veicoli in grado di prevenire incidenti e facilitare la guida ai portatori di handicap. Una rete di sensori capace di assistere, a casa loro come in auto, i soggetti più fragili e monitorarne la salute. Un sistema di intelligenza distribuita per individuare e prevenire eventuali anomalie dovute all’usura del tempo in infrastrutture indoor e outdoor.

Sono i tre progetti di ricerca dedicati all’Internet delle cose che vedono protagonista l’Università di Milano-Bicocca, come istituzione capofila o partner, e che hanno ottenuto un finanziamento da Regione Lombardia. Questi tre progetti diventano protagonisti a Palazzo Lombardia dove saranno presentati mercoledì 6 marzo durante l’evento “Internet of Things: Regione, università e imprese, insieme per progettare il futuro” .

Un incontro organizzato per mettere in contatto gli enti e le istituzioni aderenti ai tre progetti (Teinvein, Tecnologie innovative per veicoli intelligenti; Home Iot, The Home of Internet of things; Simpss, Sistema intelligente per il monitoraggio e la predizione della solidità strutturale di edifici e infrastrutture e per la pianificazione dell’intervento) con rappresentanti di aziende e centri di ricerca legati al settore dell’Internet delle cose, al fine di attivare possibili sinergie e favorire la collaborazione tra imprese e gruppi di imprese. Tra i promotori dell’evento anche Assolombarda. A una prima parte di esposizione dei contenuti dei progetti seguirà un networking cocktail offerto ai partecipanti per favorire la creazione di una rete di contatti.