Ponte Morandi: la demolizione potrebbe slittare a causa dell’amianto nel calcestruzzo

In vista della demolizione della pila 8 del Ponte Morandi, prevista per sabato 9 prossimo, si è reso necessario un sopralluogo della commissione esplosivi al cantiere ovest si stanno analizzando i risultati delle analisi relative alla presenza di amianto all’interno del calcestruzzo della struttura.
Successivamente la commissione, che include rappresentanti della struttura commissariale, delle aziende impiegate nel cantiere, ma anche prefettura, Arpal, Asl, forze dell’ordine e vigili del fuoco, si recherà in prefettura per comunicare la decisione finale sulla demolizione. Nel pomeriggio, il sindaco e commissario Marco Bucci riferirà sul tema rispondendo a un’interrogazione.
La demolizione della pila con 250 microcariche era prevista alle 10:50 di Sabato 9. Se gli accertamenti rileveranno una quantità di amianto tale da essere pericoloso per la salute l’abbattimento verrà posticipato. Il sindaco nei giorni scorsi ha detto che ci sono il piano B e anche il C per demolire senza esplosivo.