Alga spirulina: un alimento ricco di proteine, amminoacidi, vitamine e antiossidanti

La produzione dell'alga spirulina italiana si caratterizza per l'applicazione dei principi dell'economia circolare

MeteoWeb

Un particolare tipo di microalga di acqua dolce, la spirulina, viene prodotta dalla startup Algaria, nata nel 2016, con base a Milano. Il prodotto si chiama “Spireat“, una spirulina pura al 100%, senza additivi, eccipienti e addensanti: “Il 60% del suo peso è costituito da proteine (circa tre volte l’apporto proteico di una bistecca) ed inoltre, contiene tutti gli amminoacidi essenziali, vitamine, antiossidanti e sali minerali,” spiega Antonio Idà, founder di Algaria.

La produzione dell’alga spirulina italiana si caratterizza per l’applicazione dei principi dell’economia circolare: integrandosi a processi già esistenti, recupera l’energia termica del biogas generato, e assorbe CO2 in misura pari al doppio del peso del prodotto. Gli scarti della produzione vengono utilizzati come fertilizzante per i campi. La produzione è continuativa con risparmi in termini di CO2, terreno utilizzato e risorse idriche.

La spirulina può entrare a far parte della cucina di tutti i giorni: le scaglie possono essere assunte così come sono (il gusto ricorda i semi di zucca) oppure possono essere utilizzate per la preparazione di piatti tradizionali: dai risotti al pane, fino ad arrivare a formaggi, torte, gelati e bevande.