Burrasca di scirocco in Sicilia: “volano” tettoie e verande a Palermo, fermi i collegamenti con le Eolie

Forti raffiche di scirocco a Palermo: decine e decine gli interventi dei vigili del fuoco

MeteoWeb

Danni e disagi per le forti raffiche di scirocco che da ieri sferza Palermo: decine e decine gli interventi dei vigili del fuoco. In via dell’Orda Minore i pompieri hanno messo in sicurezza una veranda che rischiava di essere spazzata via. Numerose tettoie sono state divelte e sono finite sulle auto. Molte le vetture danneggiate colpite da calcinacci, in particolare corso dei Mille, in via Paratore e in via Di Stefano.
Innumerevoli gli alberi sradicati a Palermo e provincia.

A causa delle forti raffiche di vento (che raggiungono i 60 km/h) e del mare molto mosso (forza sette) sono bloccati in porto a Milazzo sia gli aliscafi che i traghetti per le Eolie.
A causa delle avverse condizioni meteo le isole minori dell’arcipelago sono prive di collegamenti marittimi da due giorni.
Le mareggiate hanno causato nuovi danni alle strutture portuali.
Danni ingenti anche nelle campagne, soprattutto nei vigneti.

Interrotti anche i collegamenti per Ustica, con il traghetto e l’aliscafo fermi in porto.

Lo scirocco sta creando disagi lungo le autostrade e le statali, come ad esempio sulla Palermo-Mazara del Vallo, vicino Montelepre e sui viadotti delle autostrade Palermo-Messina e Palermo-Catania, sulla SS113 e sulla Palermo-Sciacca.