Il Centro Meteo Europeo di Bologna, “una vera avanguardia mondiale”: “Sarà pronto entro 2 anni”

Il Centro Europeo per le Previsioni Meteo a Medio Termine (European Centre for Medium Range Weather Forecasts) troverà sede nel Tecnopolo

MeteoWeb

Per gestire le risorse idriche al meglio adesso abbiamo bisogno di previsioni meteorologiche e climatiche di buon livello, due strumenti che possono essere sostenuti solo da grandi infrastrutture di calcolo come il Centro Meteo Europeo di Bologna, in questo campo una vera avanguardia mondiale. Per ora siamo all’inizio, ma tutto sta proseguendo bene, senza contrattempi: il centro sarà funzionale nei prossimi 2 anni“: lo ha dichiarato Carlo Buontempo, climatologo del Centro Europeo per le Previsioni Meteo a Medio Termine (ECMWF), prima di partecipare al convegno “Acqua è Bologna” organizzato da Nomisma, Gruppo Hera, Consorzio Bonifica Renana e Consorzio dei Canali di Reno e Savena,
Buontempo si è soffermato sul data center, la grande struttura di supercalcolo che trasformerà Bologna nella “capitale dei big data per l’ambiente, per la meteorologia e per il clima“.

Il Centro Europeo per le Previsioni Meteo a Medio Termine (European Centre for Medium Range Weather Forecasts) troverà sede nel Tecnopolo, nell’area dell’ex manifattura tabacchi e avrà un’estensione totale di oltre 100 mila metri quadrati.
Il progetto prevede una maxi ristrutturazione per l’adeguamento strutturale e sismico degli edifici esistenti, che diventeranno di classe IV, la più elevata prevista dalla normativa e riservata agli edifici di valenza strategica e la realizzazione della dotazione impiantistica meccanica ed elettrica necessaria al funzionamento dei computer ad alte prestazioni (HPC) che vi saranno ospitati. Gli spazi destinati al Centro, potranno essere ulteriormente ampliati di altri 6 mila metri quadrati per possibili successive espansioni.

Il Centro europeo per le previsioni meteorologiche a medio termine (ECMWF) è un’organizzazione intergovernativa fondata nel 1975 e sostenuta da 34 Stati membri.
Le sue finalità sono: lo sviluppo dei metodi numerici e la preparazione per gli stati membri delle previsioni meteorologiche a medio raggio; la ricerca scientifica e tecnica rivolta al miglioramento di queste previsioni; la raccolta e la conservazione dei dati meteorologici. Il Centro possiede il più grande archivio al mondo di dati numerici di previsione del tempo.