La coraggiosa scelta di Meghan: vuole partorire in casa sulle orme della Regina, ma c’è un grosso limite

Meghan Markle ha deciso di dare alla luce il suo bambino in casa, ma c'è un grosso limite: la sua età potrebbe impedirglielo

Meghan Markle, 37 anni, è entusiasta all’idea di seguire le orme della Regina: ha deciso di dare alla luce il suo bambino (forse una bambina) lasciandosi guidare da una levatrice a Frogmore Cottage, la nuova casa che condivide con il principe Harry nella tenuta del Berkshire. La regina Elisabetta è nata a Mayfair, casa dei suoi nonni, e inoltre ha dato alla luce i suoi quattro figli a Buckingham Palace e Clarence House.

L’ipotesi del parto in casa ancora in fase di valutazione perché la duchessa di Sussex, a 37 anni, corre un rischio maggiore di parto prematuro o complicanze che necessitano di un’epidurale o un cesareo. Secondo un’amica negli Stati Uniti, la duchessa fa yoga tutte le mattine ed è in grande forma, quindi non ci sarebbero impedimenti a un parto in casa: “E’ la sua scelta favorita, ma ovviamente dipende da come si metteranno le cose quando sarà più vicina alla fine del tempo“. Il Frogmore Cottage, una residenza sui terreni del Castello di Windsor, è a due passi da Frogmore House, la spettacolare residenza vittoriana dove il principe e Meghan hanno tenuto il ricevimento di nozze per la famiglia e gli amici più intimi, il 19 maggio scorso.

Il restyling del villino sarebbe costato tre milioni di sterline: sono state demolite diverse pareti interne ed è stato completamente trasformato quello che un tempo era un edificio con cinque appartamenti riservati alla servitù. La dimora è ora fornita di cinque grandi stanze da letto con bagno interno, una sala per yoga e un’enorme cucina abitabile. Il solo sistema di insonorizzazione, per proteggere il cottage dai rumori del vicino aeroporto di Heathrow, è costato 50 mila sterline. La villa ha inoltre una magnifica vista sui giardini nei quali si è tenuta la festa di nozze dei duchi di Sussex.