Dieta ‘alternativa’ finisce in tragedia: danni irreversibili al cervello dopo aver seguito i consigli di uno pseudo esperto

Ha perso 40 chili in tre settimane, ma i danni subiti dal cervello potrebbero essere irreversibili: è accaduto a un'israeliana di 40 anni

MeteoWeb

Quando ci viene sconsigliato di seguire diete stilate da esperti dell’ultim’ora, forse, dovremmo ascoltare il consiglio. Quanto accaduto in Israele, infatti, ha dell’incredibile e ha lasciato senza parole i medici. Una donna di 40 anni è stata ricoverata a Tel Aviv in stato di evidente e preoccupante malnutrizione acuta. In base a quanto lei stessa ha riferito ai medici, aveva seguito per tre settimane una dieta a base di sola acqua e succhi di frutta. A riportare la storia è un giornale locale, il Ha Hadashot 12. Il regime alimentare le era stato consigliato da un “terapista alternativo”allo scopo di perdere peso. Effettivamente in 3 settimane ha perso quasi 40 chili, ma i danni subiti dal cervello potrebbero essere irreversibili a causa di uno squilibrio di sali minerali. In Israele, specifica il giornale locale, non è richiesta alcuna qualifica per definirsi “terapeuta”. Probabilmente la paziente è stata ricoverata per “iponatriemia”, nota anche come “intossicazione da acqua” con bassi livelli di sodio nel sangue: una condizione che in genere si verifica nelle persone che bevono molta acqua durante il recupero da disturbi gastrici.