India: violente piogge e tempeste di sabbia provocano la morte di 35 persone

Più di 35 le vittime in India a causa delle violente piogge e delle tempeste di sabbia: uccise da oggetti caduti dall'alto o fulminate da cavi elettrici

MeteoWeb

I fenomeni di carattere estremo che si stanno verificando India occidentale hanno causato sino adesso la morte di almeno 35 persone, questo a causa delle violente piogge e delle tempeste di sabbia che hanno attraversato gli stati di Gujarat, Rajasthan e MadhyaPradesh, abbattendo ogni cosa che trovavano sul loro cammino: muri, alberi e pali della luce.

Almeno 10 persone le persone decedute in Rajasthan, lo stesso numero in Gujarat. A Madhya Pradesh invece hanno perso la vita 15 persone, hanno riferito i servizi di emergenza. Le vittime sono state uccise da oggetti caduti dall’alto o fulminati da cavi elettrici. Forti venti e piogge improvvise hanno colpito anche la capitale Nuova Delhi, abbassando di circa 10 gradi le temperature estive.

A causa di queste tempeste sono state cancellati numerosi raduni politici che erano in programma date le prossime elezioni legislative nel Paese, la cui seconda fase di voto – su sette – si svolgerà giovedì.
Le tempeste hanno anche ucciso almeno 25 persone questa settimana nel vicino Pakistan. L’anno scorso, a maggio, una serie di tempeste di sabbia e temporali ha causato più di 220 morti in India.