Malaria: primo vaccino in arrivo, in Malawi l’OMS da il via ad un “programma pilota”

Il nuovo vaccino potrebbe salvare le oltre 435mila persone che ogni anno in tutto il mondo muoiono di malaria: l'OMS avvia il "programma pilota" dal Malawi

MeteoWeb

Una nuova speranza, quella prospettata dall’OMS, che con soddisfazione annuncia in un comunicato l’inizio di un “programma pilota” per il primo vaccino contro la malaria, cominciando la sperimentazione dalla repubblica del Malawi.

L’organizzazione mondiale della Sanità accoglie con entusiasmo il lancio del primo vaccino contro la malaria del governo del Malawi“.

Il Malawi, precisa l’OMS nel comunicato, è il primo di tre paesi africani in cui il vaccino, noto come RTS,S sarà messo a disposizione dei bambini fino a 2 anni. Ghana e Kenya lo introdurranno nelle prossime settimane. La malaria, sottolinea l’Oms, rimane una della malattie più mortali al mondo e arriva a uccidere un bambino ogni due minuti. Il numero maggiore di questi decessi avviene in Africa, dove ogni anno oltre 250 mila bimbi muoiono a causa della malattia. In particolare, sono i piccoli sotto i 5 anni a essere maggiormente a rischio di complicazioni potenzialmente letali. La malaria uccide 435 mila persone all’anno in tutto il mondo, la maggior parte dei quali sono bambini.

Abbiamo visto enormi miglioramenti dall’uso di zanzariere e altre misure per controllare la malaria negli ultimi 15 anni, ma i progressi si sono fermati e addirittura invertiti in alcune aree. Abbiamo bisogno di nuove soluzioni per combattere la malaria e questo vaccino ci fornisce uno strumento promettente per arrivarci“, ha dichiarato il direttore generale dell’Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus. “Il vaccino contro la malaria – conclude – ha il potenziale per salvare decine di migliaia di vite di bambini“.