Meteo, il peggiore temporale degli ultimi 22 anni a Rio de Janeiro: i residenti trovano caimani in strada

Meteo, violenta ondata di maltempo in Brasile: i residenti di una favela di Rio de Janeiro hanno denunciato la presenza in strada di caimani

MeteoWeb

Violenti temporali hanno investito Rio de Janeiro: hanno provocato la morte di almeno 10 persone, travolte da inondazioni e frane. La situazione è critica e il sindaco, Marcelo Crivella, ha dichiarato lo stato di crisi, il più alto livello di allerta, chiedendo alla popolazione di non uscire di casa se non strettamente necessario. Secondo il sistema Alerta Rio del Comune, è stato il peggiore temporale degli ultimi 22 anni.
Le inondazioni hanno travolto veicoli, sradicato alberi, distrutto infrastrutture, inondato tunnel: molte strade si sono trasformate in fiumi, ed i vigili del fuoco hanno persino dovuto usare gommoni per salvare un gruppo di bambini a bordo di uno scuolabus. Tra le zone più colpite anche i quartieri turistici di Ipanema e Copacabana. Tra i crolli più importantiquello che ha riguardato la pista ciclabile Tim Maia, costruita a strapiombo sul mare lungo la Avenida Niemeyer: dalla sua inaugurazione, alle Olimpiadi del 2016, è la quarta volta che subisce un cedimento.
Tre persone sono morte travolte dal fango in un taxi (il tassista, una bambina e la nonna). Nel quartiere di Gavea un 30enne è caduto dalla moto ed è annegato, travolto dalla corrente. Due sorelle, di 53 e 55 anni, sono morte a causa di una frana nella favela del Morro da Babilonia.
Secondo “Globo”, a Copacabana sono caduti 245 mm di pioggia in poche ore (la media ad aprile è di 95 mm)

I residenti di una favela di Rio de Janeiro hanno denunciato la presenza in strada di caimani fuggiti dal giardino di una proprietà il cui muro è crollato a causa del forte temporale. Secondo il “Globo”, alcuni abitanti si sarebbero impauriti dopo aver visto i rettili che si muovevano liberamente tra le vie nella baraccopoli Rola. I media locali riferiscono che gli animali potrebbero essere scappati da un allevamento della zona, circondato da una rete elettrificata.