Milano, il progetto di rigenerazione urbana in Via Grosio di Arcadia Center vince un altro importante premio [FOTO]

Il progetto di rigenerazione urbana in Via Grosio a Milano, a cura dello Studio Giuseppe Tortato Architetti, si aggiudica un nuovo importante riconoscimento. Nel frattempo, procedono i lavori nel cantiere, in vista della consegna del prossimo autunno

MeteoWeb

Arcadia Center, l’ambizioso progetto di rigenerazione urbana a cura dello Studio Giuseppe Tortato Architetti, nel quartiere gallaratese a Milano, ha vinto la Menzione d’Onore ai The Plan Awards 2019, nella categoria Business&Office.

A convincere la giuria di esperti internazionali, chiamati a decidere, l’architettura sinuosa e sostenibile dell’immobile, tuttora in costruzione (la consegna è prevista entro la fine dell’anno) che occupa una superficie di circa 23.000 mq, che verrà completamente rinnovato grazie al progetto sartoriale dello studio di architettura che vanta un’esperienza ventennale nel settore della rigenerazione urbana.

La Menzione d’Onore ricevuta per l’Arcadia Center ci riempie d’orgoglio e di soddisfazione”, dichiara l’architetto Giuseppe Tortato. “L’intervento rispecchia appieno il nostro approccio progettuale di tipo olistico e multisensoriale. Il focus è l’individuo fruitore degli spazi e il suo benessere psicofisico, insieme alla sostenibilità energetica. Con queste stesse motivazioni poniamo particolare attenzione all’integrazione del verde all’interno degli edifici che progettiamo, con una sorta di certificazione Well ante litteram, le cui argomentazioni, sostenute oggi dall’International Well Building Institute (IWBI) e applicando un approccio multidisciplinare, mettono al centro dell’attenzione le condizioni di salute e il benessere mentale di chi occupa un determinato spazio costruito.”

Il The Plan Award è un premio di architettura internazionale fondato e promosso da The Plan con l’obiettivo di promuovere la conoscenza e la qualità del lavoro di progettisti, accademici, critici e studenti nei settori dell’architettura, del design e dell’urbanistica. Una vetrina aggiornata sull’architettura contemporanea e la possibilità, per gli addetti ai lavori, di mostrare i propri progetti in tutto il mondo.

Nel progettare il nuovo edificio”, continua l’architetto Tortato, “abbiamo cercato di recuperare la dinamicità dell’impianto architettonico originale, offuscata nel corso degli anni dai successivi interventi, eliminando tutto ciò che non fosse strutturale e creando di fatto un edificio totalmente nuovo non solo per il sinuoso design esterno delle facciate ma anche e soprattutto per i contenuti tecnologici ed il confort offerto agli utenti finali.

Il risultato, presto visibile, sarà un involucro di design che racchiude spazi flessibili destinati a portare benessere a chi ci lavora e dove sono stati “inseriti” elementi naturali quali l’aria, la luce ed il verde, utilizzati come fossero materiale da costruzione. L’Arcadia Center sarà infatti dotato di certificazione ambientale internazionale LEED Silver (Leadership in Energy and Environmental Design), secondo il protocollo LEED for Core&Shell versione 4, destinato agli immobili che hanno applicato una serie di criteri per la progettazione, costruzione e gestione da un punto di vista ambientale, sociale, economico e della salute e che viene attribuito solo agli edifici con impatto eco-ambientale straordinariamente basso.

SCHEDA TECNICA

Luogo: Via Grosio 10/4, Milano

Cliente: InvestiRE SGR SpA

Periodo: 2018 – in corso

Attività svolte: progetto preliminare, definitivo ed esecutivo strutturale, antincendio, coordinamento sicurezza in progettazione e in esecuzione, direzione lavori

Tipologia prestazione: progettazione BIM

Importo dei lavori: 15.500.000 €

Credits: Giuseppe Tortato Architetti (Architettura e Direzione Artistica) – Tekser (Impianti, Acustica, LEED), Eurodesign Crotti (Facciate ed Involucro) – F&M Ingegneria (Strutture, Sicurezza, Direzione Lavori)

Studio Giuseppe Tortato Architetti

(…) architetture che nascano dalla cultura e dalla storia dei luoghi sposando tecnologia ed ambiente naturale, con una forte integrazione tra elementi architettonici e paesaggistici (…)

Nato a Venezia nel 1967, Giuseppe Tortato consegue la laurea presso il Politecnico di Milano per poi trasferirsi ad Amherst nel Massachusetts dove collabora con un allievo di Paolo Soleri alla realizzazione di edifici pubblici e privati secondo i principi dell’architettura bioclimatica.

Rientrato a Milano, dopo un paio d’anni di collaborazione con Dante Benini, si associa allo studio Milano Layout fino a diventarne co-titolare.

Nei primi dieci anni del duemila è stato l’ideatore dei principali progetti dello studio nell’ambito Real Estate, dedicandosi alla progettazione di nuovi complessi edilizi e alla rigenerazione urbana. Nel 2012 fonda Polisfluxa Srl e Giuseppe Tortato Architetti, “nuovi contenitori” con cui proseguire la propria attività professionale, dedicandosi con un approccio multidisciplinare e ugualmente “sartoriale” a progetti di architettura ed interior design, per una committenza italiana ed internazionale sia corporate che privata.

L’approccio alla progettazione nasce dalla ricerca sui temi dell’esperienza sensoriale e della sostenibilità, ponendo l’uomo e la natura come elementi centrali attorno ai quali sviluppare la propria architettura, portando gli elementi naturali all’interno degli spazi progettati. Ha realizzato per Beni Stabili il concept del Green Business Hotel di Milano e per GVA Redilco il progetto dell’Hotel Metropole di Parigi, rispettivamente finalista e vincitore dell’Hospitality Award 2009 e 2010. Ha collaborato come docente di progettazione alberghiera con il Polidesign di Milano e La Sapienza di Roma.

Con la realizzazione del progetto La Forgiatura a Milano si è imposto all’attenzione nazionale e internazionale. È stato l’unico italiano selezionato tra 40 candidati all’Energy Performance + Architecture Award 2013. Con progetti di architettura e di retail è stato finalista in varie categorie di progettazione per The Plan Award 2015 e 2016. Nel 2017 AB Medica headquarters è stata selezionata per il Premio Internazionale Dedalo Minosse. Attualmente con il supporto di un team multidisciplinare di professionisti, l’attività di progettazione è sviluppata a livello nazionale ed internazionale nei settori residenziale, terziario, fashion e food retail.