Morbillo: casi in aumento in Svizzera

Nel 10% dei casi il morbillo comporta diverse e a volte serie complicazioni, come polmoniti e infezioni cerebrali

MeteoWeb

In Svizzera sono in aumento i casi di morbillo: all’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) dall’inizio dell’anno ne sono stati segnalati un centinaio.
Secondo il bollettino settimanale dell’UFSP dall’inizio di gennaio i casi registrati sono stati 97, contro i 15 nello stesso lasso di tempo del 2018.

Il morbillo ha un’incubazione fino a tre settimane: si manifesta inizialmente con sintomi simili a quelli di un’influenza, senza eruzione, ma è già molto contagiosa. La tipica eruzione cutanea si presenta 4 giorni più tardi.

Nel 10% dei casi il morbillo comporta diverse e a volte serie complicazioni, come polmoniti e infezioni cerebrali.