Operai sul tetto a Piacenza dopo il licenziamento: uno ha un malore, ma continua la protesta

L'uomo ha deciso, sotto la propria responsabilità, di restare sul tetto insieme agli altri colleghi per proseguire con la protesta dopo il licenziamento

MeteoWeb

Vigili del fuoco e 118 sono accorsi nel tardo pomeriggio di ieri sul tetto della Gls di Piacenza, dove da 12 giorni è in corso la protesta di 33 lavoratori licenziati. Uno di loro ha accusato un malore: si tratta di un egiziano 60enne, già affetto da asma cronica, che è stato colpito all’improvviso da una crisi respiratoria. I soccorritori del 118 lo hanno raggiunto grazie all’autoscala dei vigili del fuoco: sul posto anche agenti delle volanti e della Digos di Piacenza. Nonostante il personale sanitario gli abbia consigliato il ricovero in ospedale per accertamenti sulle sue condizioni di salute, l’uomo non ha voluto andarsene e ha deciso, sotto la propria responsabilità, di restare ugualmente sul tetto insieme agli altri colleghi per proseguire la protesta.