Orrore in Pennsylvania: muore dopo essere caduta in un tritacarne industriale

Orribile il destino di una donna di 35 anni che lavorava per una società di trasformazione di prodotti alimentari: "È morta all’interno delle parti in movimento della macchina"

MeteoWeb

Morire cadendo in un tritacarne. Sembra non possa essere altro che la scena di un film dell’orrore, invece è stato il tragico destino di una giovane donna della Pennsylvania, nel nord-est degli Stati Uniti, impiegata in una società di trasformazione di prodotti alimentari. La donna, Jill Greninger, 35 anni, è stata trovata morta da un collega dopo che aveva sentito strani rumori provenire dal tritacarne industriale. Il medico legale della Contea di Lycoming, Chalres Kiessling Jr., ha dichiarato alla ABC News che sembrerebbe che la donna fosse su una scala a ruote poco prima dell’incidente. “Questa è una tragedia. È morta all’interno delle parti in movimento della macchina. Abbiamo parlato con la persona che l’ha trovata. Ha detto di aver sentito un rumore e di essere andato a controllare e di averla trovata nella macchina. Ha staccato la corrente e chiamato il 911”, ha dichiarato.

Dei testimoni hanno dichiarato alla ABC News che ai vigili del fuoco, giunti quando ormai per Jill non c’era più nulla da fare, sono serviti 45 minuti per smontare la macchina nel tentativo di recuperare i resti della donna. Non è chiaro come la giovane sia finita nella macchina e non c’erano testimoni al momento della tragedia che possano fornire dettagli sul drammatico incidente. “Non so se sia rimasta incastrata nelle parti in movimento della macchina e loro l’abbiano trascinata dentro o se sia solo scivolata e caduta. Non lo so e non c’è modo per determinarlo”, ha aggiunto il medico legale.

Economy Locker Storage Company, l’azienda per la quale la donna lavorava, è specializzata nella vendita di carne ed è in affari dall’inizio degli anni ’90. Sulla morte di Jill Greninger indaga la Occupational Safety and Health Administration.