Stazione Spaziale: la NASA ha catalogato batteri e funghi presenti a bordo della ISS

Secondo gli esperti della NASA il catalogo "potrà aiutare a capire l'impatto sulla salute degli astronauti, e a sviluppare misure di sicurezza per lunghi viaggi nello spazio"

MeteoWeb

L’Agenzia spaziale statunitense ha realizzato il catalogo completo di batteri e funghi che popolano la Stazione Spaziale Internazionale: è stato pubblicato su “Microbiome“.
Secondo gli esperti della NASA il catalogo “potrà aiutare a capire l’impatto sulla salute degli astronauti, e a sviluppare misure di sicurezza per lunghi viaggi nello spazio“.
L’identificazione dei microrganismi è stata effettuata nell’arco di 14 mesi, in 8 punti diversi della Stazione: è emerso che il microrganismo più abbondante è lo Staphyilococcus, il 26% del totale, seguito da Pantoea e Bacillus, con il 23% e l’11% dei casi.
Nella maggior parte dei casi si tratta di microrganismi associati all’uomo, come lo Staphylococcus aureus, presente sulla pelle e nelle vie respiratorie, o l’Enterobacter, nell’apparato gastrointestinale.
Non sappiamo se questi batteri opportunisti possano causare o meno malattie sugli astronauti. Per questo è importante studiare come si comportano nello spazio,” ha spiegato la scienziata Checinska Sielaff, tra gli autori dello studio.