Terremoto dell’Aquila: “un territorio in ginocchio dal 2009, che stenta a riprendersi”

Il presidente dell'Ordine dei Geologi Abruzzo, Nicola Tullo si esprime sulle conseguenze del terremoto che nel 2009 ha colpito l'Aquila

MeteoWeb

Il terremoto del 2009 ha avuto un impatto sociale ed economico enorme, ha messo in ginocchio un intero territorio che stenta a riprendersi. E poi c’è da considerare che in alcuni centri storici dell’aquilano la ricostruzione procede ancora con estremo rilento e le macerie sono ancora lì“.

Queste le dichiarazioni del presidente dell’Ordine dei Geologi Abruzzo, Nicola Tullo. “Questa volta – sottolinea – dopo la tragedia dell’Aquila, qualcosa è cominciata a cambiare, anche se lentamente e con molta fatica, sono stati avviati i primi passi verso una politica di prevenzione per la riduzione del rischio sismico. E l’evento per quanto drammatico ha costituito un’occasione straordinaria di ricerca scientifica e tecnologica che ha coinvolto tutta la comunità nazionale e internazionale delle scienze della Terra“.