Venezuela: elettricità razionata per 30 giorni

In Venezuela razionamento di energia elettrica per far fronte ai continui blackout che hanno colpito il Paese dal 7 marzo

MeteoWeb

Il presidente venezuelano Nicolas Maduro ha annunciato un piano di razionamento di energia elettrica per 30 giorni per far fronte ai continui blackout che hanno colpito il Paese dal 7 marzo interrompendo molti servizi, compresa la distribuzione di acqua. “Ho approvato un piano di 30 giorni” durante il quale l’elettricità sarà razionata per assicurare un “equilibrio” tra generazione, trasmissione, distribuzione e consumo “con particolare attenzione a garantire la distribuzione di acqua“, ha detto Maduro alla televisione nazionale.
Il razionamento annunciato è simile a quello già applicato nello Stato di Zulia, nel Venezuela occidentale, che ha subito interruzioni di corrente per circa 10 anni. Il governo attribuisce i blackout a Caracas e in quasi tutti gli Stati venezuelani ai recenti atti di sabotaggio dell’opposizione, sostenuta dagli Stati Uniti. Maduro non ha specificato i termini concreti del piano di razionamento che, ha detto, “è entrato in vigore domenica 31 marzo“.